SECRET - DEMO N.1 (1999)
genere: AOR
AlexNespoli, mercoledì 05 giugno 2013 - 06:13:52


Riprendendo quello che disse il mio esimio amico e collega Glàmr, proprio recensendo la "Demo n.1" dei Secret su "R&W" dirò veramente che questa demo lascia l'amaro in bocca. Ben eseguita, ben suonata e ben concepita, vi sono solo due pezzi studio e due live, una cover ed un pezzo inedito ma comunque si vorrebbe ascoltare di più. Partendo dall'inizio troviamo "Dirty hands of destiny", ottimo brano di A.O.R, cantabile dall'inizio alla fine, melodico ma mai smielato, la sua dinamicità è proprio nei suoi squisiti intrecci melodici . Segue poi "Winter", una ballad veramente introspettiva ed emozionante, con un arpeggio iniziale in cui è messo in larga mostra il grande talento chitarristico e compositivo di Francesco Rubino, che si impone come autore di tutti i brani. Chiusa la sezione "studio" si apre quella live con due estratti: Dirty hands of destiny che dal vivo non perde una virgola della sua carica esibita in studio seguita poi da una cover di "No easy way out" di Robert Tepper, eseguita secondo lo spirito dei bei tempi andati: qui favolosi anni'80 che grazie ai Secret possiamo rivivere, anche se per pochi minuti sulla demo o per due, tre ore ad un loro concerto. Sempre meglio che niente




questo oggetto è tratto da Apulian Destruction
( http://www.apuliandestruction.com/e107_plugins/content/content.php?content.315 )